è un servizio
Mega Italia Media

Il settore dell’eLearning è in espansione così come il numero di alunni che si iscrivono ai corsi online. Nonostante ciò, le imprese che si dedicano a questo settore devono fare i conti anche con un aumento del tasso di abbandono dei corsisti. Ciò vuol dire che devono mettere in campo nuove strategie per “fidelizzare” gli studenti e spingerli a continuare e a terminare il percorso formativo.

Questo fenomeno non ha solo a che vedere con la qualità del corso e dei suoi contenuti, ma anche con la motivazione stessa dei corsisti. Per questo, vi offriamo tre consigli per poter evitare l’abbandono del corso da parte degli studenti.

1. Aiutare a costruire una rete di contatti

Fra gli obiettivi degli studenti che si iscrivono a un corso non troviamo solamente quello di aumentare il proprio bagaglio formativo. Molti, soprattutto chi già è entrato a far parte del mondo del lavoro, sono alla ricerca di nuovi contatti sia per un futuro posto di lavoro che per nuove collaborazioni. Uno degli strumenti più efficaci per aiutare a creare una rete di contatti è senza dubbio l’utilizzo di un forum comune per tutti i corsisti. Qui si potranno scambiare informazioni non solo sui contenuti stessi del corso, ma anche sul mondo del lavoro. In più, sarà possibile scoprire i progetti degli altri studenti e ricevere un feedback sui propri. Le discussioni in un forum non solo aumentano le possibilità di collaborazione, ma incrementano anche la partecipazione attiva degli studenti che, in questo modo, non sentiranno la necessità di abbandonare il corso e sentiranno di avere maggiori possibilità professionali nella vita reale.

2. Dare feedback il prima possibile

Una delle principali cause del calo della motivazione degli studenti è la sensazione di non sapere esattamente come stia andando il loro percorso di apprendimento. Per questo, può essere di grande utilità, fin dalle prime lezioni, fare piccoli test, dare feedback e valutazioni da parte dei docenti o dei tutor. In questo modo, gli studenti si sentiranno più coinvolti, sapranno come si sta sviluppando il loro percorso di apprendimento e saranno coscienti delle aree in cui devono migliorare.

3. Dare supporto agli studenti

Il rischio dei corsi online è che gli studenti si sentano “abbandonati” a sé stessi. Per questo, è necessario che venga previsto qualche tipo di assistenza online o telefonica che possa essere sempre disponibile per i corsisti qualora avessero dubbi sul funzionamento del corso. In più, in questo senso, è fondamentale anche il supporto dei professori del corso che dovrebbero riservare una parte fissa del loro tempo per rispondere alle domande dei corsisti in modo tale da ridurre la possibile frustrazione che può presentarsi durante il corso online.


Tutte le News

DynDevice LMS consente alla tua azienda di fare formazione online in modo semplice ed efficace.

Con DynDevice puoi organizzare corsi di formazione elearning, aula o blended; farli fruire ai tuoi dipendenti da computer o da mobile; monitorare e documentare tutte le attività e i risultati didattici.

Numerose funzioni aggiuntive - come la creazione autonoma dei corsi, la gestione di una intranet aziendale, l’utilizzo di un ecommerce – possono essere attivate su richiesta.

Scopri come DynDevice LMS può aiutarti a migliorare la tua formazione aziendale.

ATTIVA LA TUA PIATTAFORMA ELEARNING