è un servizio
Mega Italia Media

Una delle differenze esistenti fra corsi online e formazione tradizionale è, senza dubbio, il feedback non verbale: la possibilità o l'impossibilità di rendersi conto immediatamente delle reazioni dei corsisti. Attraverso le piattaforme eLearning non è facile conoscere il livello di attenzione durante le lezioni online. Oltre a non esistere un contatto diretto con l'insegnante, infatti, la concentrazione davanti allo schermo si riduce drasticamente in tempi brevi. Anche se ogni corsista è un mondo a sé, è possibile mettere in campo alcune strategie per evitare che gli studenti si distraggano facilmente. Ecco qualche consiglio:

1. Evitare le distrazioni

Nonostante l’uso di immagini, infografiche, gif o altri elementi interattivi sia altamente consigliato, non bisogna fare l’errore di usarli in eccesso. Una pagina piena di input, infatti, può causare facilmente la perdita di concentrazione degli studenti. La sfida, dunque, è quella di trovare un equilibrio fra i vari elementi della pagina.

2. Usare i sommari

È possibile “mettere in ordine” i pensieri dei corsisti inserendo un piccolo sommario che riassuma gli argomenti del corso o delle singole lezioni. Si può utilizzare anche un breve elenco puntato, un’infografica o qualsiasi elemento che sia in grado di dare una struttura facilmente riconoscibile e memorizzabile. Per dare un’idea generale del corso, inoltre, può essere di grande aiuto creare una mappa del corso, sempre accessibile dal menù principale. 

3. Offrire esperienze “multi-sensoriali”

Quando si diversifica il tipo di contenuto e si offrono esperienze “più pratiche” si riesce a mantenere più a lungo l'attenzione degli studenti. Per questo, abbiamo parlato spesso, negli ultimi anni, di gamification. L’utilizzo di test, videogame e simulazioni aiuta gli studenti non solo a sentirsi più coinvolti, ma anche ad allungare i tempi di attenzione.

4. Proseguire a piccoli passi

Per mantenere alta l’attenzione è necessario che i corsisti si sentano gratificati spesso dagli obiettivi inseriti nel loro percorso. Per questo, sia per una questione di attenzione che di fruibilità del corso, è preferibile suddividere il percorso di formazione in più lezioni e in più obiettivi. Questa struttura permetterà di apprendere con maggior facilità, ma anche di sentire meno il “peso” dello studio.

5. Utilizzare l’umorismo e storie stimolanti

Per non far calare l’attenzione può essere utile evitare di usare solamente un tono formale all’interno dei contenuti. Spesso, infatti, un po’ di umorismo o anche l’utilizzo di storie interessanti relative alle tematiche del corso (ad esempio aneddoti personali dei tutor) possono rendere il percorso più naturale e meno forzato.

6. Dare importanza all’interazione

Per poter coinvolgere gli studenti ed evitare che si sentano soli nel loro percorso di formazione, la piattaforma deve permettere l’interazione con i vari elementi della pagina (senza esagerare!), con i tutor e gli altri studenti, grazie alle reti sociali e ai forum.


Tutte le News

Iscriviti alla Newsletter DynDevice LMS

Nome
Cognome
Azienda
E-Mail

DynDevice LMS consente alla tua azienda di fare formazione online in modo semplice ed efficace.

Con DynDevice puoi organizzare corsi di formazione elearning, aula o blended; farli fruire ai tuoi dipendenti da computer o da mobile; monitorare e documentare tutte le attività e i risultati didattici.

Numerose funzioni aggiuntive - come la creazione autonoma dei corsi, la gestione di una intranet aziendale, l’utilizzo di un ecommerce – possono essere attivate su richiesta.

Scopri come DynDevice LMS può aiutarti a migliorare la tua formazione aziendale.

ATTIVA LA TUA PIATTAFORMA ELEARNING